REGOLE DI COMPORTAMENTO GENERALI IN CASO DI ALLERTA METEO IDROGEOLOGICA

11.10.2018

Prima del verificarsi dell'evento: - tenersi informati, attraverso i mezzi di comunicazione: consultare i bollettini meteo e verificare i livelli di vigilanza/allerta e avvisi e allerta meteo on line.

Prestare attenzione alle indicazioni fornite dalla protezione civile regione Sicilia:

Allerta GIALLA: (FENOMENI SIGNIFICATIVI) "Stai in guardia e informati" 

E' riferita a rovesci/temporali o piogge diffuse con fenomeni di precipitazione localmente anche molto intensa ai quali si possono associare forti raffiche di vento e trombe d'aria, grandine e fulminazioni; incremento dei corsi d'acqua generalmente contenuti all'interno dell'alveo. 

Allerta ARANCIONE: (FENOMENI INTENSI) "Ricorda le norme di autoprotezione e tieniti pronto" 

Configura ALLAGAMENTI DIFFUSI, comporta inoltre un innalzamento dei livelli negli alvei dei torrenti che possono provocare INONDAZIONI LOCALIZZATE nelle aree contigue all'alveo e possibile instabilità di versante con FRANE e SMOTTAMENTI localizzati. 

ALLERTA ROSSA- (FENOMENI MOLTO INTENSI) "Metti in atto tutti i comportamenti previsti per le situazioni di rischio" 

Determina uno scenario idrologico che configura innalzamento dei livelli negli alvei dei torrenti in grado di provocare FUORIUSCITA DELLE ACQUE, ROTTURA DEGLI ARGINI, SORMONTO DI PONTI E PASSERELLE ED INONDAZIONE DELLE AREE CIRCOSTANTI E DEI CENTRI ABITATI e probabile innesco di FRANE e SMOTTAMENTI dei versanti in maniera DIFFUSA ed ESTESA. 

E' importante anche la distinzione tra sospensione lezioni e chiusura scuola, ma IN ENTRAMBI I CASI, GLI ALUNNI NON DEVONO VENIRE A SCUOLA

Sospensione lezioni: l'edificio scolastico è aperto, ci sono i collaboratori scolastici, il personale di segreteria (nella sede); non ci sono i docenti. Gli alunni NON DEVONO venire a scuola. Nel caso in cui qualche alunno non informato si presenti a scuola, c'è la possibilità di avvertire le famiglie e, nel caso di evento in corso, di accoglierlo nell'edificio. 

Chiusura scuola: l'edificio scolastico è chiuso. Nessuno è presente. Gli alunni NON DEVONO venire a scuola. Nel caso in cui qualche alunno non informato si presenti a scuola, troverà l'edificio chiuso e, in caso di evento in corso, non ci sarà nessuna possibilità di metterlo al sicuro all'interno dell'edificio scolastico. 

Che cosa fa la scuola: 

1) In caso di Allerta GIALLA e ARANCIONE Le lezioni si svolgono regolarmente ma sono sospese le uscite didattiche. La scuola sospende altresì l'utilizzo dei locali (palestra, laboratori...), che si trovino in zone allagabili o raggiungibili solo uscendo da scuola. In caso di evento in corso (piogge abbondanti, innalzamento del livello dei fiumi o torrenti nelle vicinanze della scuola) gli alunni vengono fatti uscire da scuola, a lezioni in corso o al termine delle lezioni, SOLO SE PRELEVATI DA UN GENITORE o DELEGATO MAGGIORENNE, con delega già acquisita agli atti della scuola. In caso di allerta gialla si consiglia di consultare i canali d'informazione con frequenza periodica.

2) In caso di Allerta ROSSA Se l'allerta è dichiarata prima dell'inizio delle lezioni, l'edificio scolastico resta chiuso come disposto dall'Ordinanza, dunque meglio non uscire di casa per raggiungere la scuola. Se l'allerta è invece comunicata dopo l'orario dell'inizio delle lezioni: la scuola sospende le uscite didattiche e l'utilizzo dei locali (palestra, laboratori...) che si trovino in zone allagabili o raggiungibili solo uscendo da scuola. Gli alunni vengono fatti uscire da scuola, a lezioni in corso o al termine delle lezioni, SOLO SE PRELEVATI DA UN GENITORE o DELEGATO MAGGIORENNE, con delega già acquisita agli atti della scuola. Sappiate che, nel momento del vostro ingresso a scuola, vi verrà sconsigliato di uscire con il bambino, verrete invitati a fermarvi a vostra volta nei locali dell'edificio scolastico per la vostra sicurezza e quella di vostro figlio. 

ATTENZIONE : In concomitanza con il verificarsi di condizioni meteo-idrologiche tali da costituire criticità elevata, a seguito di comunicazione del C.O.C. (Centro Operativo Comunale), sarà disposta la permanenza all'interno degli edifici scolastici degli utenti e delle persone presenti, che si atterranno alle indicazioni contenute nei piani di emergenza della scuola, fino alla comunicazione di cessato allarme da parte del C.O.C. stesso. In tal caso i genitori potranno recarsi a scuola a prelevare i propri figli solo dopo aver ricevuto la comunicazione del cessato allarme. I genitori e i visitatori occasionali, presenti nell'edificio, saranno invitati a salire ai piani alti ed a seguire le procedure di emergenza indicate nel piano interno. Durante il verificarsi dell'evento: Si ricorda che la scuola, in caso di alluvione, è più sicura rispetto alla strada e alle zone esterne. Gli alunni sono sorvegliati dal personale della scuola (docenti e collaboratori scolastici) fino al momento del ritorno alla normalità, nessun alunno viene fatto uscire da scuola, anche se le lezioni sono terminate. In caso di permanenza prolungata a scuola è a disposizione degli alunni un pasto di scorta. Gli alunni vengono messi al sicuro spostandoli ai piani alti, se c'è possibilità di allagamento ai piani bassi. Pertanto gli alunni risulteranno sorvegliati e accuditi, dove e come possibile, con il massimo impegno di tutti gli adulti presenti. 

Non mettetevi per strada nel tentativo di venirli a prendere, vi mettereste in pericolo. Se qualcuno, nonostante questi consigli, si presenterà a scuola, sarà invitato a fermarsi a sua volta all'interno dei locali scolastici. 

Quali comportamenti dovrebbero tenere le famiglie per consentire alla scuola di garantire la sicurezza degli alunni: 

 non telefonare in Segreteria per non intasare le linee telefoniche 

 consultare i diversi mezzi d'informazione per avere comunicazioni aggiornate 

 limitare gli spostamenti, in particolare quelli effettuati con mezzi privati, anche per non intasare le strade limitrofe alle scuole 

 se si decide comunque di venire a scuola (scelta SCONSIGLIATA o DA EVITARSI in caso di condizioni meteo-idrologiche di criticità elevata), attenersi alle indicazioni che verranno date dai collaboratori scolastici: nessun genitore può salire nelle aule a ritirare il figlio in modo autonomo, tutto deve svolgersi sotto la sorveglianza dei docenti e dei collaboratori, per essere sicuri di aver consegnato gli alunni solo ai genitori o a delegati maggiorenni. Le regole fondamentali sono pertanto le seguenti: i genitori o loro delegati MAGGIORENNI (con delega già acquisita agli atti - nessuno può essere delegato quel giorno) 

 non possono accedere alle classi 

 devono attendere che il personale abbia il tempo di consultare il registro delle deleghe presente nell'atrio 

 devono firmare il modulo del ritiro anticipato. 

 SI RICORDA CHE NEL MOMENTO IN CUI I GENITORI O I DELEGATI RITIRANO GLI ALUNNI NE DIVENTANO RESPONSABILI. Si ricorda ancora che, nel momento del vostro ingresso a scuola, vi verrà sconsigliato di uscire con il bambino, verrete invitati a fermarvi a vostra volta nei locali dell'edificio scolastico per la vostra sicurezza e quella di vostro figlio.